PROVINCIA. LE CASE DI RIPOSO CONTINUANO A FARE I CONTI CON IL CARO BOLLETTE