ALZHEIMER NEI QUARTIERI. SEMPRE PIÙ VICINO AGLI AMMALATI